Come usare D-mannosio - Waterfall D-Mannose

La maggior parte delle UTI, infezioni della vescica e cistite sono causate da E. coli - questa è un'ottima notizia perché D-Mannose ed E. coli hanno una relazione invariata e simbiotica che possiamo trarre il massimo vantaggio da.

Waterfall D-Mannose offre un approccio completamente diverso (supportato da ricerche approfondite e anni di utilizzo) ai batteri nella vescica. Quando cerchiamo di ucciderli, è stato dimostrato che i batteri che sopravvivono a un attacco antibiotico penetrano in profondità nel muro della vescica e rimangono dormienti, a volte per anni, dietro biofilm protettivi.

Waterfall D-Mannose evita questo problema. Non uccide i batteri: invece, sfrutta il proprio meccanismo di sopravvivenza (attaccandosi al mannosio nelle cellule del nostro corpo) e li inganna per attaccarsi al mannosio sbagliato. Non può sviluppare resistenza. Il mannosio ingerito lascia il corpo attraverso la nostra urina, prendendo con sé E. coli dal vivo.

Usando Waterfall D-Mannose. Sfuggire al ciclo di dolorose reinfezioni.

Si tratta di informazioni sull'uso dei nostri supplementi basati su ricerche esaustive dal 2003 e condivise con il tuo interesse a cuore. Offriamo suggerimenti su come utilizzare i nostri prodotti e questi suggerimenti hanno aiutato i nostri clienti dal 2003. Per tutti i consigli medici, consultare il medico.

Il modo in cui prendi Waterfall D-Mannose è molto importante, quindi il protocollo deve essere preciso durante una riacutizzazione. Detto questo, tutti sono leggermente diversi e molte persone ci contattano via e-mail e telefono mentre gradualmente si liberano completamente dei batteri.

Alcune persone hanno bisogno di usare molto inizialmente. Poi, quando starai bene, un po 'prima di dormire (2-3 grammi di polvere (un cucchiaino colmo o 2-3 compresse con circa 150 ml di liquido), oltre a mantenere una dieta alcalina dovrebbe tenerti libero dai batteri in modo permanente. probabilmente ci sono altri difetti oltre a E. coli nella vescica, se usato in modo appropriato è efficace contro E. coli, il batterio causativo per la maggior parte delle infezioni della vescica.Se è stato infettato da E. coli, si può notare un forte, fallo odore nelle tue urine.

Gli integratori alimentari non funzionano come la medicina allopatica e devi rimanere concentrato per un po 'e ascoltare il tuo corpo, per vincere contro la crescita batterica. Il positivo, è che in un breve periodo di tempo, i batteri lasciano il corpo, piuttosto che scavare più a fondo nel muro della vescica, come può accadere quando si trovano ad affrontare una minaccia antibiotica. E. coli non può diventare resistente a Waterfall D-Mannose e non ci sono pericoli con il mannosio di Waterfall D-Mannose perché non è metabolizzato in modo discernibile (un isomero di glucosio, non glucosio) e inoltre, D-Mannose è già presente in quasi tutte le cellule del corpo. L'unico effetto collaterale possibile che potresti notare (solo se hai già l'intestino) è il vento.

Si prega di rimanere concentrati sui seguenti suggerimenti, in particolare prendendo il D-Mannosio ogni tre ore, anche una volta durante la notte, alcalinizzando l'urina, evitando l'acido ecc. I nostri clienti ci dicono che ingerendo D-Mannosio durante la notte, durante una riacutizzazione, fa la differenza, perché di notte il pH delle urine aumenta in acidità permettendo alla crescita batterica di aumentare in modo esponenziale.

Si prega di provare a raggiungere un pH delle urine di circa 7,5 quando si combatte un'infezione con l'orzo di limone, l'aceto di sidro, i verdi e il citrato di potassio (quest'ultimo e altri sali di agrumi, solo se il medico o il farmacista concordano che è sicuro farlo ).

Se il problema ha già raggiunto i tuoi reni (dolore lombare, forse febbre, vomito o vomito), consulta immediatamente un medico.

Trattamento di un'infezione con D-mannosio

Questo protocollo funziona per la maggior parte delle persone:

  • Alcalinizzare l'urina (evitare il mirtillo, l'alcol, l'arancia o l'acido citrico) e prendere l'orzo di limone, per esempio.
  • Immediatamente: 1 cucchiaino colmo di D-Mannosio. (2-3 grammi o 2-3 compresse)
  • Dopo 1 ora, prenda: un altro cucchiaino da tè colmo.
  • 2 o 3 ore dopo, prendere: 1 livello di cucchiaino da tè.
  • Ogni 3 ore, compresa tutta la notte, fino a quando tutti i sintomi si sono attenuati: un livello per un cucchiaino colmo.
  • Quando i sintomi si sono completamente attenuati, assumere un cucchiaino di livello ogni 6 ore.
  • Ridurre gradualmente per diversi giorni, fino a 1 o 2 cucchiaini di livello.
  • Continua questo regime per un paio di settimane, quindi prova a ridurlo a un cucchiaino da tè (2-3 compresse appena prima di dormire e intorno a stimolatori come sesso, sport, ciclismo o viaggi.
  • È un errore smettere di prendere il prodotto troppo presto - non vuoi dare ai batteri rimasti la possibilità di riprodursi e far ripartire l'infezione.

Cose su cui concentrarsi se non si raggiunge rapidamente il 100% di successo:

Hai un complesso mix di batteri (alcuni batteri non si attaccano al D-mannosio)

  • La tua urina è acida (usa le nostre strisce reattive dedicate per monitorare il pH e il progresso)
  • Non stai prendendo abbastanza per far fronte alla crescita (3 grammi o 3 compresse ogni tre ore)
  • Non stai prendendo D-mannosio nel cuore della notte
  • Non stai prendendo abbastanza su trigger (sesso, sport, viaggi)
  • Il sesso orale può introdurre lo streptococco. Lo xilotene è efficace contro lo streptococco.

Panoramica e principi di base:

Mantenere l'urina alcalina (pH 7,5), assumere ogni tre ore e prendere almeno una volta nella notte fino a quando non si sta bene. Quindi ridurre la dose giornaliera lentamente e gradualmente. Quando starai bene, prendi una dose di mantenimento ogni notte prima di dormire e attorno a trigger noti. Nei prossimi mesi, quasi inevitabilmente avrai dei "blip" come batteri incorporati (che sono sfuggiti alla terapia antibiotica) che possono emergere in superficie e iniziare a crescere. Torna al protocollo e riprendi. Alla fine, queste interruzioni si interrompono e di solito si riesce a stare bene con una dose di mantenimento molto piccola appena prima di dormire. Potrebbe essere necessario portarlo in giro con trigger noti come rapporti sessuali, sport, alcol o viaggi.

Mentre aspetti che arrivi il tuo prodotto:

Per il 99% dei batteri, si prega di preparare l'urina alcalina (ph 7.5). Il citrato di magnesio, il citrato di sodio, il citrato di calcio o il citrato di potassio del vostro farmacista, l'orzo di limone o di limone molto forte, un antibatterico naturale, aiutano ad alcalinizzare le vostre urine. Inoltre, puoi provare a prendere 2 chiodi di garofano, non i bulbi di aglio crudo, con un po 'di succo di mela biologico (imp bio), 3 volte al giorno (mangiato subito dopo lo schiacciamento); questo è molto utile in quanto avrà un effetto antibatterico. Evita completamente il mirtillo e l'arancia e l'alcol. È possibile visualizzare un elenco di alimenti sul nostro sito Web che aumenterà l'alcalinità delle urine. Tutti i batteri gram negativi trovano difficile crescere rapidamente in condizioni alcaline e questo darà al tuo corpo una possibilità di vampate abbastanza lontano, in modo che i tuoi sintomi diminuiscano abbastanza da farti stare comodo. Sarà utile alzarsi nella notte, dopo 2 - 3 ore e mantenere alcalinizzante (leggermente).

Quello che abbiamo sempre trovato è che se il tuo problema è E. coli e non hai alcune condizioni di base che rendono molto difficile per te assorbire nutrienti come il celiaco (sarai molto magro), Waterfall D-Mannose mai fallisce a meno che: la tua urina sia molto acida, non stai prendendo abbastanza; non la stai prendendo durante la notte e permettendo ai batteri di moltiplicarsi più velocemente di quanto non li stai lavando via.

Per aiutarti a tenere il passo, ti suggeriamo ancora:

  • Cerca di mantenere le tue urine leggermente sul lato alcalino 7.5pH.
  • Prendi il D-mannosio ogni tre ore e per tutta la notte finché non stai bene, quindi abbatti lentamente per diversi giorni.
  • Tagliare sesso, alcol, carne rossa, succo di mirtillo e / o compresse, arancia, caffè e spezie forti (non per sempre, ovviamente ....).
  • Prova a mangiare un paio di spicchi di aglio crudo 3 o 4 volte al giorno.
  • Non diluire eccessivamente il prodotto o non raggiunge mai una concentrazione sufficientemente alta nelle urine. Ma prendi un bicchiere di liquido o una tazza di tè con ogni dose (100-150 ml). Bere abbastanza normalmente - se hai sete, bevi.
  • Cerca di non urinare per un'ora dopo aver preso il D-mannosio per dargli il tempo di passare attraverso il tuo sistema nelle urine e di andare a lavorare nella vescica.
  • Prendi una dose durante la notte - spesso puoi sciacquarti via soprattutto i batteri, e ricresce quando dormi - alcune persone richiedono una presenza costante di D-mannosio nelle loro urine prima.
  • Puoi provare a variare la quantità e la frequenza e la quantità che bevi con esso - queste sono linee guida approssimative.
  • Se i tuoi sintomi sono più bassi (uretrale) prova a tenere un po 'di urina nell'uretra con il palmo della mano per un conteggio di 60 per consentire al D-mannosio di lavorare sull'uretra.
  • Se il problema ha raggiunto i reni (dolore lombare, forse febbre), consultare un medico il più presto possibile (si tratta di un'emergenza medica) e procedere con il nostro metodo di trattamento dei reni mentre si è in attesa di vedere un medico. Per questo, vedi: cystitis

Tutto quanto sopra detto, di solito è una questione di persistenza. Non tutti ricevono un sollievo totale immediato, ma la maggior parte delle persone che persistono lo fanno. Dovresti essere in grado di risolvere completamente questo problema.

Per favore, comunica con noi e facci sapere se hai bisogno di ulteriore aiuto.

Spostando il pH verso il livello alcalino

Verifica che la tua urina non sia troppo acida (e alimenta il problema)

Consultare un sito Web di alkalising grafico alimentare per regolare il ph dell'urina. La scala del pH è da 0 a 14, con numeri inferiori a 7 acidi e, numeri sopra 7 alcalini.

Ci possono volere diversi mesi perché la vescica guarisca e le fiammate finiscano, ma una volta raggiunta dovresti essere molto fiducioso che questa condizione è finita per te per sempre. Alcune persone amano ingerire un po 'di D-mannosio prima di andare a letto in modo permanente.

Lo xilotene funziona bene per lo streptococco in bocca e nella vescica.

Se non ti senti completamente bene e senti di avere il pieno controllo entro pochi mesi e hai seguito le nostre linee guida, probabilmente avrai un altro tipo di batteri. Resta in contatto con noi e ti aiuteremo e suggeriremo le domande giuste da porre al tuo medico e le eventuali misure da adottare in seguito.

Uno degli errori più comuni è quello di consumare troppo liquido con il Waterfall D-Mannose, impedendogli di raggiungere un'alta concentrazione nell'urina. Quindi, tieni presente che l'obiettivo è raggiungere una concentrazione sufficientemente alta di D-mannosio nelle urine.

Cerca di mantenere l'urina alcalina piuttosto che acida. L'urina acida peggiora la situazione, per una serie di motivi. La maggior parte dei batteri prosperano nelle urine acide e possono raddoppiare il loro tasso di crescita (da ogni 40 minuti a ogni 20 minuti)

Livelli di dose di mantenimento

Il D-mannosio funziona meglio per prevenire nuove infezioni che si presentano quando vengono assunte regolarmente. Qualsiasi persona che cresce durante la notte viene svuotata la prossima volta che urina. Alcune persone prendono un cucchiaio prima di andare a letto, altri lo prendono anche al mattino. Probabilmente è meglio sperimentare e scoprire cosa funziona per te in base alla tua propensione all'infezione e anche alla salute del tuo sistema immunitario.

Abbiamo parlato con molti clienti ora e la nostra esperienza ci dice che se hai mai avuto un caso di cistite brutto e se è completamente sparito, potresti non aver bisogno di riprendere il prodotto. Se d'altra parte, sei incline a cistite, potrebbe essere necessario prendere il prodotto una o due volte al giorno per 3 mesi o più per ridurre o eliminare tale propensione alla cistite. Alcune persone assumono ogni giorno un piccolo supplemento permanente e attorno a noti fattori scatenanti per prevenire gli attacchi se sono estremamente inclini alle infezioni.

Quanto uso?

In genere, occorrono 2-3 pacchetti del prodotto per trattare un'infezione grave. L'effetto del prodotto è correlato alla dose.

Se hai una forte propensione alla cistite, è probabile che richieda molto di più del prodotto per controllare un'infezione e tenerli a bada per te di quanto lo sarebbe per qualcuno che lo capita solo occasionalmente. Ma, sempre (se ti sbarazzi delle successive infezioni con Waterfall D-Mannose) la tua propensione diminuisce, non aumenta e stai facendo un passo al ciclo di reinfezione.

Un'infezione molto semplice, ovviamente, può risolversi in poche ore e non tornare indietro.

Uso di D-mannosio per la prevenzione

La misura preventiva varia a seconda della tua propensione all'infezione ... Probabilmente troverai ciò che ti conviene attraverso prove ed errori. Questi sono suggerimenti.

Regime di manutenzione consigliato per i primi 3 mesi:

  • Pazienti occasionali - 1 cucchiaino colmo prima di dormire.
  • Chi soffre regolarmente (per alcune settimane) - 2 - 3 cucchiaini colmi al giorno riducendoli a uno prima di dormire e attorno a trigger noti.
  • Chi soffre di cistite interstiziale e Sindrome della vescica dolorosa: 2 - 3 cucchiaini colmi al giorno.
  • Cateterizzatori cateterizzanti e permanenti del catetere: 3 - 6 cucchiaini di livello al giorno.
  • Utilizzare di più attorno al raccordo del catetere fresco. Vedi cateterizzazione
  • Cistite correlata solo all'attività sessuale: 1 livello di cucchiaino colmo un'ora prima del rapporto sessuale. Non urinare fino a dopo il sesso. Quindi prendi un altro livello di cucchiaino di Waterfall D-Mannose. La mattina seguente ne prendi un'altra. Il tempismo è importante. Ci vuole un'ora per il 90% del d-mannosio che si prende per entrare nelle urine, quindi se non si segue il regime correttamente, per almeno i primi 3 mesi di trattamento, è probabile che l'infezione abbia inizio. Dopo 3 mesi (circa) senza infezione, di solito è più sicuro essere un po 'più audaci e occasionalmente assumere il prodotto dopo il rapporto sessuale. Ma nel complesso, stai attento!

Episodi relativi al sesso

Routine consigliata:

  • Assumere 1 livello di cucchiaino colmo di Waterfall D-Mannose un'ora prima dell'attività sessuale.
  • Non urinare fino a dopo.
  • Subito dopo, vai a urinare e prendi un altro cucchiaino da tè del prodotto.
  • Il giorno seguente, se i tipici attacchi tendono ad accadere da 18 a 24 a 48 ore dopo il sesso (comune), assumere un livello di cucchiaino da tè ogni 4-6 ore.
  • Se nonostante ciò, senti un attacco di cistite che inizia, prendi un cucchiaino da tè immediatamente, poi un altro un'ora dopo. Di solito questo fermerà un attacco nelle sue tracce. In caso contrario, passare alla dose normale di un cucchiaino da tè ogni tre ore fino alla risoluzione dei sintomi, quindi ridurre a metà quella dose per il giorno successivo o due fino a quando non si è sicuri di essere completamente chiari.
  • Rispettare i normali standard di igiene.
  • Dopo aver usato il Waterfall D-Mannose in questo modo per alcuni mesi, potresti occasionalmente rischiare il sesso senza prendere il prodotto in anticipo. Tuttavia, se lo fai, è meglio prenderne un altro in seguito.
  • A poco a poco, dovresti essere in grado di tornare a una normale vita sessuale.

Uomini: la D-Mannosio sembra funzionare bene sia per gli uomini che per le donne, ma le infezioni dopo il sesso sono meno problematiche per gli uomini. Tuttavia, gli uomini con una propensione alla cistite troveranno probabilmente utile urinare dopo il sesso. Gli uomini con vescica sana normale non hanno solitamente bisogno di assumere il D-mannosio come prevenzione tanto spesso quanto le donne. Alcuni lo prendono solo quando sentono i sintomi venire. Altri prendono un paio di misure a settimana. Suggeriamo prove ed errori.

Nota: i problemi di cistite negli uomini possono essere un'indicazione di una condizione della prostata, quindi non si dovrebbe mai auto-trattare la condizione a meno che non sia stato accuratamente controllato da un medico e si sa che si tratta di una semplice infezione batterica. Tuttavia, Waterfall D-Mannose non ti farà del male, quindi è sicuro da portare mentre stai aspettando un appuntamento. Nel frattempo, se risolve il problema, questo è un bonus. Si prega di consultare la nostra pagina sulla salute della vescica degli uomini.

Frequenza dell'utilizzo di D-mannosio

Per le persone con una reale propensione alla cistite, Waterfall D-Mannose può essere assunto con la frequenza richiesta. Non ci sono effetti collaterali noti e D-Mannose ingerito lascia il corpo in circa 4 ore.

La propensione all'infezione diminuisce

Quando si prende regolarmente D-mannosio, è diventato molto chiaro dal feedback estremamente positivo dei nostri clienti che la propensione alla cistite e alle infezioni correlate diminuisce. Sembra esserci una serie di ragioni per questo e si completano a vicenda:

È probabile che il sistema immunitario riacquisti le sue capacità poiché non hai più bisogno di dosi regolari di antibiotici.

  • Waterfall D-Mannose sembra gradualmente impoverire colonie batteriche che possono vivere dietro biofilm nella vostra vescica, protetto da un attacco antibiotico. Mentre i batteri rilasciano i loro baccelli, (forse durante o dopo la stimolazione dovuta al sesso o all'esercizio fisico) se hai il Waterfall D-Mannose nelle urine, potrebbe bloccare i batteri prima che abbiano la possibilità di rinforzare le loro colonie.
  • Prendendo il D-mannosio come prevenzione, è meno probabile che le infezioni fresche abbiano la possibilità di affermarsi. In pratica, troviamo che è insolito che un cliente torni da noi e dica che ha assunto regolarmente il prodotto quando è comparsa una nuova infezione. O decidi di prendere una misura profilattica regolarmente o semplicemente di prendere un po 'di D-mannosio immediatamente quando avverti i sintomi. Presto dovresti essere in grado di ottenere il controllo completo del problema.

Donne incinte, bambini, neonati e animali domestici

D-mannosio è un glyconutrient, (uno zucchero raro ma semplice) non una tossina, quindi è molto più sicuro da usare rispetto a qualsiasi antibiotico conosciuto.

Per i bambini, i bambini e gli animali domestici, la dose deve essere regolata in base alla proporzione del peso umano adulto e alla quantità di liquidi che bevono.

Come glyconutrient, Waterfall D-Mannose attraverserà la barriera placentare, ma è molto improbabile che causi danni al nascituro, proprio come non basterebbe un cucchiaio di zucchero. In effetti la ricerca mostra che il nascituro ha bisogno di d-mannosio per lo sviluppo normale. (Produci comunque una certa quantità in ogni caso). Tuttavia, se sei incinta, ti consigliamo vivamente di consultare un medico prima di prendere il prodotto.

Ma che dire di quello studio del 1985 ...

L'unica ricerca [J Clin Invest. 1985 giugno; 75 (6): 1927-1934. Teratogenesi mediata dal carburante. Uso del D-mannosio per modificare l'organogenesi nell'embrione di ratto in vivo. T Buchanan, N Freinkel, NJ Lewis, B E Metzger e S Akazawa] che mostravano un effetto negativo sull'embrione era, come suggerisce il titolo, uno studio su ciò che accade quando si nega il carburante degli embrioni. Si basava sull'infiltrazione di ratti madri con quantità enormi di d-mannosio (non D-mannosio) (a più di 1000 volte la dose umana equivalente in peso) ogni ora per 24-36 ore come uno sforzo intenzionale per interferire con l'assorbimento dei nutrienti embrionali . Non si brucia il mannosio come carburante, quindi in pratica stavano morendo di fame gli embrioni. Un piccolo umano di 50 kg dovrebbe prendere 54 pacchetti da 50g in una sola seduta (più della maggior parte delle persone userà in 3 anni) poi 312 x 50g nei successivi 24-36 ore (più della maggior parte delle persone userà in 18 anni) per ingerire la stessa quantità di d-mannosio per chilo di peso corporeo. Un piccolo numero di embrioni privi di nutrienti normali durante lo studio ha sviluppato problemi - ma sostanzialmente, lo studio ha dimostrato che il d-mannosio è il più sicuro di tutti gli zuccheri perché tutti i ratti madre sono sopravvissuti senza effetti collaterali osservati.

Problema / casi speciali

Quello che abbiamo scoperto sui casi problematici:

Quando si ha un'infezione da E. coli e si raggiunge un'alta concentrazione di Waterfall D-Mannose nelle urine, un feedback schiacciante positivo indica che generalmente non si hanno problemi a liberarsi dell'infezione.

Tuttavia, alcune condizioni possono rendere più difficile raggiungere quell'alta concentrazione nelle urine. Le persone che hanno una condizione come la celiachia, il morbo di Crohn o la malattia di Whipple, l'infiammazione del rivestimento dell'intestino tenue o un'infezione con un parassita come la giardiasi o anchilostoma, hanno problemi ad assorbire i nutrienti dal cibo e possono avere problemi ad assorbire mannosio. Livelli molto elevati di batteri intestinali (specialmente E. coli o Salmonella) possono anche ridurre la quantità di urina. In questo caso, sembra logico che il D-Mannosio funzioni ancora, ma attaccandosi ai batteri intestinali anziché ai batteri del tratto urinario.

La soluzione in questi casi sembrerebbe aumentare i livelli di dose o la frequenza o entrambi.

D'altra parte, le persone con la malattia di Hodgkin, o Sclerodermia o simili, possono avere una maggiore capacità di assorbimento dei nutrienti e potrebbero dover assumere meno D-mannosio per ottenere lo stesso effetto.

Infezioni uretrali

Una via suggerita:

Per le infezioni puramente uretrali, può essere necessario più tempo per sbarazzarsi delle infezioni perché, logicamente, il Waterfall D-Mannose nelle urine non diventa abbastanza lungo per essere in contatto con l'uretra. Per farlo funzionare meglio, potresti provare il metodo che i medici raccomandano per ottenere un campione di urina a medio flusso pulito (interrompi il flusso per lavare l'uretra). Quindi, se vuoi fare un tentativo, puoi usare un palmo pulito per trattenere dell'urina nell'uretra quando hai quasi finito di urinare e non c'è molta pressione dietro al flusso (quindi non stai usando i muscoli e alcuni verrà attraverso). Conta fino a 60 e lascia andare. Puoi farlo ogni volta che urini con Waterfall D-Mannose nel tuo sistema. Ciò consente al tempo D-Mannosio di staccare i batteri dalla parete uretrale. I clienti ci dicono che ci vogliono fino a sette giorni per cancellare i sintomi uretrali, ma spesso iniziano a sentirsi sollevati dopo circa un giorno di provare questi suggerimenti. È inutile usare il "controllo della vescica" per fermare il flusso - l'uretra non sarebbe piena di urina - devi fermarla dall'esterno ...

Se i sintomi non scompaiono rapidamente, dovresti tornare dal tuo dottore. Ricorda che i sintomi simili alla cistite possono essere causati da altri problemi come blocchi, calcoli alla vescica, problemi alla prostata, reni in difetto, malattie sessualmente trasmissibili e infezioni da virus e funghi.

Combattere le infezioni renali

Le infezioni renali correlate a E. coli sono difficili da eliminare con i normali dosaggi di Waterfall D-Mannose. Se decidi di tentare di seguire questa via alternativa, dovresti avere gli antibiotici prescritti a portata di mano nel caso in cui non funzioni. Per prima cosa prendi il consiglio del tuo dottore.

Un cliente ci ha detto che ha avuto successo nel combattere un'infezione ai reni resistente agli antibiotici usando il seguente metodo:

Ha preso da due a tre cucchiaini da tè di Waterfall D-Mannose ogni due o tre ore per circa 15 ore. Alla fine di quel giorno il dolore nei suoi reni era completamente scomparso, e lei poi ha continuato a dosi normali di Waterfall D-Mannose per alcuni giorni.

[Si noti inoltre che, come per la maggior parte dei glyconutrienti, l'assunzione di D-Mannosio a dosi molto superiori ai normali livelli di dosaggio (e in particolare combinato con l'aloe vera e l'aglio) ha probabilmente un effetto lassativo drastico. Non allontanarti troppo dalla toilette!]

Durante quel primo giorno ha bevuto circa 4 litri ...

Tra una dose e l'altra, prendeva 2 spicchi d'aglio mescolati al succo di mela. Suggeriamo che sia meglio usare l'aglio fresco - i clienti hanno provato le compresse e le polveri - e ha detto che non funzionano per aiutare a eliminare le infezioni renali! Utilizzare preferibilmente aglio biologico. Preferiamo la natura ...

Ha anche preso un bicchiere di succo di Aloe Vera forte (nome botanico Aloë Barbadensis Miller) ogni tre ore. Meglio usare la foglia di pianta fresca di Aloe Vera se hai questa pianta o puoi averla. È spesso rifornito da centri di giardinaggio locali. Il modo per farlo è quello di tagliare una foglia di Aloe Vera alla base, lavarla bene e farla scottare in un frullatore con circa 3/4 pinta di succo di mela. Questo ti fornirà 2 bicchieri di Aloe Vera. Il succo che acquisti nei negozi di alimenti naturali non è solitamente così forte come questo metodo di produzione. Inoltre, il succo pre-preparato potrebbe aver perso molti degli ingredienti attivi. Ma usalo se devi - prendi di più.

Torna alla liquidazione ... Le foglie più piccole possono essere liquidate intere, ma con foglie più grandi, lunghe più di 15 pollici o piante più vecchie, è meglio spremere il gel dalla foglia e scartare il resto. Quelli più grandi (se hanno delle vene gialle in essi) possono farti sentire male o causare diarrea, se li prendi interi.

Abbiamo avuto vari feedback su questo - potrebbe farti sentire male e renderà il tuo respiro repellente ai vampiri per giorni, ma nel complesso il nostro feedback suggerisce che l'assunzione di questo trattamento ha una ragionevole possibilità di chiarire il rene di origine batterica infezioni. Dal momento che sfortunatamente non funziona per tutti, a volte lo farai e non avrà successo e dovrai prendere antibiotici se l'infezione del tuo fegato persiste.

La nostra opinione è che probabilmente è meglio provare gli antibiotici prima per le infezioni renali, ma sfortunatamente siamo contattati da persone che non rispondono all'antibiotico, quindi i nostri suggerimenti sono di aiuto se non funzionano e stai cercando per un'altra soluzione con il tuo dottore. Alla fine, deve essere la tua scelta. Ricorda che dovresti consultare il tuo dottore su importanti questioni di salute e che l'infezione renale è molto seria. Si consiglia di consultare un erborista qualificato per una corretta guida sull'assunzione di qualsiasi erba come l'Aloe Vera. Ricorda anche che se i tuoi reni sono nei guai, puoi sovraccaricarli bevendo troppo liquido.

Cistite interstiziale - una via da seguire

La nostra esperienza ci ha dimostrato che il D-mannosio non è efficace contro ogni tipo di cistite interstiziale. Tuttavia, sembra funzionare per la maggior parte delle persone che persistono. La cistite interstiziale può avere molte cause, una delle quali è correlata a precedenti infezioni, e sebbene l'urina possa essere chiara, possono esserci resti di E. coli legati biomolecolari, sebbene morti, alle cellule della vescica, o sepolti nel pareti della vescica.

Inizialmente, eravamo molto dubbiosi sul fatto che il prodotto potesse funzionare per la cistite interstiziale, ma i risultati raggiunti dal prodotto hanno contribuito a cambiare idea su questo argomento. Detto questo, il meccanismo di come d-mannosio funziona sulla cistite interstiziale non è chiaramente compreso. È difficile credere che qualcosa di semplice come il puro D-Mannosio possa risolvere un problema quando la scienza, l'esperienza e l'esperienza medica non sono riuscite a fornire una soluzione soddisfacente o duratura.

Il meccanismo rimane incerto, ma l'attrazione biomolecolare delle lectine E. coli per il mannosio può raccontare parte, o anche la maggior parte della storia. E logicamente, l'E. coli non deve essere intero, o ancora vivo per quell'attrazione e l'attaccamento bio-molecolare che devono aver luogo. Quello che vorremmo dire è che vale la pena provare Waterfall D-Mannose per questa condizione, e certamente non può fare alcun danno. Non è sempre una soluzione rapida per chi soffre di cistite interstiziale, ma come parte di una strategia a lungo termine non farà alcun danno e potrebbe semplicemente sorprenderti.

Abbiamo avuto alcune persone con cistite interstiziale che affermano che Waterfall D-Mannose è l'unica cosa che li ha portati sollievo dopo molti anni di sofferenza. Ma ci rattrista davvero quando non funziona per tutti: non è una panacea e alcuni batteri non contengono allegati per mannose.

Altri malati ci hanno detto che il sollievo con Waterfall D-Mannose era quasi immediato, il che ci porta a sospettare che possano essere stati erroneamente diagnosticati con cistite interstiziale, e probabilmente aveva un basso livello di infezione, che causava il dolore, ma era non considerato abbastanza di un'infezione da trattare con antibiotici.

I laboratori spesso non considerano che tu abbia un'infezione se un test delle urine ti mostra di avere meno di 10.000 E. coli per millilitro cubico. Tuttavia, E. coli può raddoppiare le dimensioni della colonia ogni 20 minuti nelle giuste condizioni (ad esempio, condizioni acide).

L'altra opzione per spiegare il rilievo è il possibile effetto pulente di Waterfall D-Mannose sulla vescica, combinato con le proprietà antinfiammatorie conosciute con il d-mannosio *. Dopo aver assunto il prodotto per 2 o 3 mesi, la maggior parte delle vesciche è molto vicina a tornare completamente alla normalità, indipendentemente dal fatto che il problema sia stato batterico o interstiziale.

Abbiamo ricevuto questo messaggio da un malato:

"Ho avuto cistite interstiziale per nove anni, con tutti i peggiori sintomi.Non ho mai sentito di nessuno che lo abbia avuto male come me. Avevo tutto questo dolore incredibile e sono arrivato al punto in cui non potevo Sono persino uscito di casa, ero antibiotico permanente da anni, ma non sembravano fare nulla di buono, e sono stato sondato, spronato, allungato, iniettato e svenuto (agonizzante) così tante volte che è arrivato al punto in cui vivevo in agonia permanente, comunque, il mio medico mi ha indirizzato a un nuovo consulente e, dopo aver dato un'occhiata ai miei appunti, ha detto casualmente: "Penso che la cosa migliore che possiamo fare sia montare la vescica su.' Ero inorridito e sono appena finito l'ufficio piangendo, quando sono tornato a casa, ho iniziato a cercare online e ho trovato il tuo meraviglioso prodotto. Ero scettico, perché ho provato tanti rimedi diversi prima, ma quando hai così tanto dolore, sei disposto a provare qualsiasi cosa.Non potevo crederci! Entro un paio d'ore dall'iniziare con Waterfall D-Mannose, mi sono reso conto che il dolore stava scomparendo.Al terzo giorno, mi sentivo meglio di me Ho avuto la brutta giornata occasionale quando devo prendere un mucchio della dolce cura per controllare il problema che è ovviamente ancora in bilico, ma in fondo ho recuperato la mia vita, e sto mantenendo la mia vescica che ora sta funzionando perfettamente bene grazie ... Sto dicendo a tutti quelli che incontro, e sto portando il dottore in vostro possesso per dargli le informazioni Sono in missione ora! Le persone non avranno le frustate delle vesciche 'fuori se posso aiutarlo Grazie, grazie e grazie. " Aime

Il seguente estratto proviene da una prova clinica di 6 mesi di d-mannosio, questa parte riguarda direttamente i pazienti affetti da cistite interstiziale: Estratto da uno studio di Michael Blue, M.D., urologo (Norman, OK):

"Quelle donne che non erano confermate dalla coltura di avere UTI batterica ma avevano sintomi associati alle UTI sono state classificate in un gruppo con sindrome della vescica dolorosa (PBS). Delle 18 femmine PBS che sono state trattate ogni giorno con due misurini di D-Mannosio, Il 17% (94%) ha riportato un miglioramento dei sintomi, l'unica eccezione era un soggetto che non poteva essere contattato, ma che non era tornato per il trattamento. L'ottanta per cento è diventato totalmente privo di sintomi. "

D-mannosio è stato utilizzato per studi clinici in pazienti con cistite interstiziale in Italia. In uno studio del 2014, il dott. Daniele Porru scrive:

"D-mannose sembrava essere un trattamento sicuro ed efficace per le infezioni del tratto urinario ricorrenti nelle donne adulte. Una differenza significativa è stata osservata nella proporzione di donne che rimangono libere da infezione rispetto al trattamento antibiotico ".

Dipartimento di Urologia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia, Italia.

Utilizzo di D-mannosio per ridurre le infezioni da E. coli legate alla cateterizzazione

Modi suggeriti per ottenere il massimo beneficio:

Il livello di dose di Waterfall D-Mannose per le persone, uomini o donne cateterizzati / cateterizzanti, in genere deve essere superiore al livello di dose per le persone che non praticano la cateterizzazione. L'importo effettivo che devi prendere sarà trovato meglio per tentativi ed errori. È meglio iniziare con dosaggi più elevati e ridurre gradualmente la dose fino al punto in cui si stanno ancora tenendo a bada le infezioni. Se senti l'inizio di un'infezione, è un'indicazione che potresti non prenderne abbastanza per far fronte al livello di batteri presenti nelle urine. Se si rimane senza sintomi per un periodo di tempo in cui ci si aspetterebbe un'infezione, di solito è sicuro ridurre la frequenza o il livello della dose e, forse, impiegare più tempo per cambiare il catetere.

I pazienti cateterizzati o le persone che si auto-cateterizzano sono inclini alle infezioni della vescica e dell'uretra perché i batteri sono ovunque, anche nell'aria. Quindi, non importa quanto tu sia pulito, è difficile prevenire la contaminazione del catetere e la reinfezione. Oltre all'uso di Waterfall D-Mannose come raccomandato per il trattamento della cistite normale (che anche nelle persone in cateterizzazione è spesso sufficiente per risolvere le infezioni e tenerle a bada) ci sono altri modi in cui puoi aiutare. Chiaramente, questo consiglio non sarà adatto a tutti, quindi prendi ciò che trovi utile da esso.

Abbiamo appreso un po 'di ciò che sappiamo sull'uso di cateteri con il Waterfall D-Mannose da un signore chiamato Tony Treadgold, un paziente con lesioni spinali che ha stupito i suoi consulenti tenendo a bada le infezioni senza antibiotici durante un periodo di sei settimane in ospedale. Questo, mentre tutti gli altri, nonostante gli antibiotici profilattici, stavano ricevendo infezione dopo l'infezione.

Inoltre, le persone con cateteri sopra-pubici di solito hanno solo bisogno di prendere D-mannosio in più, soprattutto al momento di cambiare il catetere.

Il semplice fatto è che la contaminazione dei cateteri non deve necessariamente accadere, e devi essere vigile.

Ricorda che nonostante le precauzioni esistenti, stai ancora avendo problemi con le infezioni (o difficilmente leggeresti questo), quindi per favore non congedare leggermente le precauzioni qui.

  • Prima di maneggiare il catetere, fare il bagno e indossare abiti freschi (o senza vestiti) per assicurarsi che il catetere non entri in contatto con nulla che possa contaminarlo. Quindi non lasciare che il catetere tocchi qualcosa che non sia sterile. Se lo tagli, assicurati che le forbici siano sterili. Non metterlo giù sulle lenzuola.
  • Durante questa intera procedura, fare attenzione a non toccare i capelli, il naso o qualsiasi altra cosa che non è nota per essere sterile. Meglio legare prima i capelli se è lungo.
  • Il naso e la bocca sono porti per E. coli. Meglio indossare una maschera chirurgica. Se tossisci o starnutisci senza maschera in qualsiasi momento durante questa procedura, probabilmente hai contaminato il catetere oi tuoi guanti e devi ricominciare.
  • Strofina bene con il sapone, fino ai gomiti. Anche con molta attenzione (ma delicatamente) lavare l'area genitale.
  • Indossare guanti monouso sterili prima di aprire il catetere. Posare il catetere su un vassoio sterile e coprirlo con un coperchio adeguatamente preparato.
  • Se si riutilizza un catetere, (sconsigliabile, con la pronta disponibilità di cateteri monouso con maniche), dopo averlo pulito, sciacquarlo con una soluzione di Waterfall D-Mannosio (un cucchiaino da tè in 50 ml di acqua sterile). Ricorda che E. coli può sopravvivere a ebollizione, quindi l'acqua bollita ordinaria non è abbastanza pulita. L'acqua sterile può essere ottenuta dalla maggior parte dei grandi chimici.
  • Se si utilizza un catetere fresco che deve essere immerso, prendere in considerazione la possibilità di passare a un tipo pronto all'uso. In ogni caso, non immergerlo nella normale acqua del rubinetto, l'acqua del rubinetto è invariabilmente contaminata con E. coli. Utilizzare acqua sterile o acqua bollita con una soluzione sterilizzante approvata nell'acqua.
  • Lasciare che il D-mannosio rimanga nel catetere per cinque minuti, quindi svuotare il catetere.
  • Cambia i guanti, facendo attenzione a non contaminare l'esterno dei guanti nuovi.
  • Pulire l'esterno del catetere con un panno sterile imbevuto di soluzione sterile D-mannosio.
  • Riempire il catetere con una soluzione sterile di Waterfall D-Mannose. Impugnare l'altra estremità (con un piolo pre-sterilizzato) per prevenire lo svuotamento e inserire il catetere quando è pieno di D-mannosio. Se lo fai da solo, stai meglio in una posizione accovacciata o seduto, se possibile (sopra il vassoio sterile o bacino in cui si trova il catetere).
  • Lasciare che il D-mannosio rimanga nel catetere per cinque minuti prima di rilasciare il picchetto.
  • Infine, dal momento che alcune persone sono originariamente cateterizzate a causa del dolore quando la loro vescica si sta riempiendo, piuttosto che perché ne hanno bisogno a causa di una lesione spinale, se riesci a rimanere senza sintomi usando il D-mannosio, e hai il controllo urinario , potresti considerare di uscire completamente dal catetere. Parla con il tuo medico.